Cieli di Parole

Rivista di scrittura, cinema, TV e tutto quanto fa cultura

03 maggio 2012

LABORATORIO di scrittura creativa–Maggio 2012

a cura di

Paola Carbellano e Annalisa Petrella

clip_image001

Mese di maggio 2012

Il finale

Questo mese, cari lettori, ci dedichiamo al “finale” delle nostre storie. Dopo tanto lavoro è giunto il momento di mettere la parola fine sul nostro foglio. L’epilogo è ciò che conferisce il senso conclusivo alle nostre storie ed è fondamentale, ma va notato che la sua gestione è alquanto difficile. Non sempre infatti è facile sciogliere l’ultimo nodo e mettere il punto. Occorre, per l’appunto, trovare il giusto mezzo tra la tentazione di finire subito e quella di non finire mai, e questa è una delle sfide più grandi che ci si può dare quando si racconta.

I finali, si sa, sono uno diverso dall’altro, è possibile però individuarne alcuni tipi a seconda che gli interrogativi posti lungo lo svolgimento della storia trovino risposta o meno, e l’ordine, inizialmente stravolto , venga o no ricomposto.

Avremo, nel primo caso, un finale chiuso o compiuto e, nell’altro, uno aperto in cui addirittura si aprono nuovi interrogativi e il destino dei personaggi rimane incerto.

Oltre ad avere un finale aperto o chiuso l’autore ha a propria disposizione anche epiloghi di tipo circolare o lineare, a seconda che si ritorni da dove si è partiti oppure che la storia raggiunga il suo climax in un punto molto lontano da quello iniziale e i personaggi prendano una via diversa da quella che avevano vissuto precedentemente.

A che punto della narrazione si decide come sarà la fine della nostra storia?

Possiamo dire che non è mai troppo presto e che addirittura alcuni scrittori partono proprio da qui nel progetto della loro storia. Sta a ciascuno di voi scegliere i modi e i tempi.

E’ venuto quindi il momento di esercitarsi.

Esercitazione per il mese di maggio

Considera una fiaba o un racconto famosi e prova a cambiarne il finale a tuo piacere.

Ricordiamo che il termine per l’invio degli elaborati alla redazione è il 17 di maggio (invio a redazione@cielidiparole.com), a tutti sarà inviata risposta, il lavoro scelto per la pubblicazione uscirà sulla nostra rivista il 29 di maggio p.v..

Scriviamo qui sotto alcune regole base di veste grafica.

Regole base di veste grafica:

· II testo di maggio, scritto in word, non deve superare le due-tre cartelle.

· Tipo di carattere: Times New Roman, corpo 14.

· Dimensione Cartella: ca. 2000 battute

· Allineamento Testo: Giustificato.

A questo punto non ci rimane che augurarvi buon lavoro.

Scriveteci, vi aspettiamo!

Paola e Annalisa

Nessun commento:

Posta un commento