Cieli di Parole

Rivista di scrittura, cinema, TV e tutto quanto fa cultura

21 aprile 2012

NOVITÀ IN LIBRERIA - APRILE 2012

(a cura di Mimma Zuffi)

MASSIMO GRAMELLINI

FAI BEI SOGNI

image

Editore Longanesi - «La Gaja Scienza» - 216 pagine, 14.90 €

IL LIBRO

“Preferiamo ignorarla, la verità. Per non soffrire. Per non guarire. Perché altrimenti diventeremmo quello che abbiamo paura di essere: completamente vivi.”

Fai bei sogni è un romanzo sulla verità e sulla paura di conoscerla, una storia che ci insegna ad accettare la sofferenza e a buttarci alle spalle la sfiducia e la paura che limitano la nostra vita.

Fai bei sogni è la storia di un segreto celato in una busta per quarant'anni.

Fai bei sogni è la storia di un bambino, e poi di un adulto, che imparerà a superare il più grande dei dolori: la perdita della mamma.

È il racconto di una crescita, di una vita senza l’appiglio più solido: vicende a volte drammatiche, a volte ironiche e divertenti, che racchiudono il senso profondo di una lotta incessante contro la solitudine, l’inadeguatezza e il senso di abbandono. Fino alla conquista di un amore e di una vita piena e autentica.

L'AUTORE

imageMassimo Gramellini, giornalista e scrittore, dà ogni giorno il “Buongiorno” ai lettori della Stampa con un corsivo sulla prima pagina del giornale di cui è vicedirettore. Sempre sulla Stampa, dal 1998 cura una rubrica settimanale di posta, Cuori allo specchio. Da due anni è ospite fisso della trasmissione di Fabio Fazio, Che tempo che fa: la sua rubrica News Parade, la top seven delle notizie della settimana scelte dall’autore in collaborazione con la redazione o su segnalazione del pubblico, è l’appuntamento cult del sabato sera per gli affezionati spettatori della trasmissione. Ha esordito come romanziere nel 2010 con L’ultima riga delle favole.

(A cura di MimmaZuffi)

Torna Lee Child

un autore da cinquecentomila copie in Italia

Nessuno può fermare Jack Reacher!

LEE CHILD

L’ORA DECISIVA

image

Editore Longanesi - collana» La Gaja Scienza / I Maestri dell’Avventura« - 378 pagine - € 17.60

Tom Cruise interpreterà Jack Reacher

nell’adattamento del bestseller di Lee Child, La prova decisiva

IL LIBRO

È pieno inverno e nel Sud Dakota fa freddo. Molto freddo. Un pullman di anziani in gita verso il monte Rushmore ospita uno strano viaggiatore. Seduto in un sedile in fondo c’è infatti Jack Reacher, che nel suo continuo peregrinare per gli Stati Uniti questa volta ha scelto questo mezzo di trasporto. Quando un incidente obbliga il pullman a una sosta forzata nella sperduta cittadina di Bolton, lo strano passeggero intuisce subito che c’è qualcosa che non va. La cittadina sembra sotto assedio, la polizia locale è in allerta, in servizio 24 ore su 24. Certo, vicino a Bolton c’è un penitenziario federale, che se ha garantito alla cittadinanza un certo benessere, ha portato anche parecchi problemi, non ultimo quello che si cerca ora di fronteggiare. Tra 61 ore infatti si terrà il processo per detenzione e spaccio di droga di un membro di una banda di motociclisti accampata a qualche chilometro dalla città, presumibilmente impegnata a raffinare e distribuire droga. La testimone a carico è un’anziana bibliotecaria, che rifiuta di abbandonare la sua casa e nascondersi e che quindi va protetta… Ma ora una rivolta scoppiata nel carcere ha distolto tutte le forze di polizia e la donna rischia molto. E poi sono tante le domande che affollano la mente di Reacher: perché la polizia non fa irruzione nell’accampamento dei motociclisti e li arresta tutti? Perché i motociclisti hanno sistemato una vecchia pista di atterraggio dell’aviazione militare, che conduce a un piccolo edificio costruito più di 50 anni prima e che sorge in mezzo al nulla?

L'AUTORE

Lee Child è nato a Coventry, in Inghilterra, nel 1954 e vive negli Stati Uniti dal 1998. Dopo aver lavorato per vent’anni come autore di programmi televisivi, nel 1997 ha deciso di dedicarsi alla narrativa: il suo primo libro Zona pericolosa è stato salutato da un notevole successo di pubblico e critica, e lo stesso è accaduto per gli altri romanzi d’azione incentrati sulla figura di Jack Reacher, l’eroe solitario duro ma giusto, tutti pubblicati in Italia da Longanesi. L’ultimo romanzo di Child è I dodici segni (2011).

«Uno dei duri più affascinanti della narrativa contemporanea.»

Jeffrey Deaver

«Colossale. Sconvolgente. Magnifico. Il personaggio di Reacher è semplicemente perfetto.»

The New York Times

(a cura di Mimma Zuffi)

Walter Lord

TITANIC. LA VERA STORIA

image

Garzanti Editore - Collana »Elefanti Bestseller« Pagine 192 – € 11.60

La più fedele e drammatica ricostruzione

dell’affondamento del Titanic

IL LIBRO

Quello di Walter Lord è il resoconto più fedele e toccante del più grande disastro marittimo del Novecento. A Titanic. La vera storia fanno infatti riferimento tutte le ricostruzioni anche cinematografiche – dal film di Kenneth More Titanic, latitudine 41 nord del 1958, al colossal pluripremiato di James Cameron del 1997 – che rievocano la notte del 14 aprile 1912, e le interminabili ore trascorse tra l’urto contro l’iceberg, alle 23,40, e la mattina seguente, quando i superstiti vennero soccorsi. Quella tragedia continua a commuovere il mondo intero: delle 2207 persone a bordo di quella nave «inaffondabile» se ne salvarono solo 705. Intervistando i superstiti con la spregiudicatezza e lo scrupolo del grande giornalista, ricostruendo i fatti con la precisione dello storico, Walter Lord racconta in presa diretta l’affondamento del Titanic. Illustra i risvolti tecnici, chiarisce dubbi e misteri; e soprattutto dà la parola a chi ha vissuto quell’evento in prima persona: milionari ed emigranti, ufficiali e marinai, donne e bambini.

Pubblicato per la prima volta nel 1955 e immediatamente accolto con enorme successo, Titanic. La vera storia è la ricostruzione scrupolosa di quello che accadde nel gelido mare tranquillo, sotto un cielo stellato, in quella terribile notte.

L'AUTORE

Walter Lord (1917-2002), laureato in legge a Yale, ha militato durante la seconda guerra mondiale nei servizi segreti americani. Autore di diversi libri di argomento storico, con Garzanti ha pubblicato anche Le due ore di Pearl Harbor (1957) e L’incredibile vittoria (1967).

(a cura di Mimma Zuffi)

Xiaolong Qui

La ragazza che danzava per Mao

image

Editore Marsilio - collana "Farfalle"/ I Gialli - pagg. 368 - € 18,00

IL LIBRO

La giovane Jiao, nipote di una delle favorite di Mao, si è trasferita in un lussuoso quartiere di Shanghai e conduce una vita dispendiosa, tra locali alla moda, corsi di pittura e feste danzanti nella casa di un certo signor Xie, dove gli invitati si abbandonano al languore della musica anni Trenta, scambiandosi aneddoti sulle glorie passate. Come può Jiao finanziare questo suo costoso stile di vita? Ricatti? Prostituzione? La sicurezza interna sospetta sia in possesso di documenti compromettenti, che potrebbero danneggiare la reputazione del Grande Timoniere, e il Partito. Un nuovo caso «politicamente sensibile» per l’ispettore capo Chen Cao, che ha pochi giorni a disposizione per infiltrarsi nella mondana cerchia di Jiao, affollata di personaggi nostalgici dei tempi pre-Rivoluzione, e scoprire quali segreti la donna nasconde. La sua indagine attraverso una Shanghai piena di contrasti e contraddizioni è anche un viaggio nella sfera privata dell’uomo che per più di trent’anni decise il destino di un intero popolo, in un passato che continua a condizionare un «sistema» in cui Chen non riesce a identificarsi del tutto. Un sistema che fa sì che ancora oggi sia possibile morire all’ombra di Mao.

L'AUTORE

imageQiu Xiaolong, autore della serie dell'ispettore Chen Cao, è nato a Shanghai e dal 1989 vive a St, Luis, Stati Uniti, dove insegna letteratura cinese alla Washington University. Ha vinto nel 2001 l'Anthony Award per la miglior opera prima con La misteriosa morte della compagna Guan, primo romanzo della serie poliziesca con protagonista l'ispettore Chen Cao: integerrimo membro del partito, amante della poesia e della buona cucina.
Di Qiu, Marsilio ha già pubblicato Ratti rossi, Il vicolo della polvere rossa, La misteriosa morte della compagna Guan, Visto per Shanghai, Quando il rosso è nero, Di seta e di sangue.

(a cura di Mimma Zuffi)

Il dragone

di

Luca Gandolfi,

Noir storico che indaga nei misteri della Milano napoleonica

image

Mursia Editore - pagg. 250 - € 17,00

IL LIBRO

Il dragone è un romanzo ambientato a Milano nel 1802 dove la storia si fa avventura, popolata di personaggi di ogni classe sociale: aristocratici e plebei, idealisti e vecchie mammane, dame e prostitute, soldati e poeti. E dove, insieme a Foscolo, Berchet e Manzoni, donne e uomini meno famosi, riuniti negli eleganti salotti meneghini, fanno le prove della repubblica insieme ai francesi. È in questa Milano che un giovane e intraprendente capitano dei dragoni di Bonaparte indaga sul ritrovamento, appena fuori dalla cerchia delle mura, di due scheletri perfettamente spolpati di due neonati deformi. Con lui, il tenente Marcel Brignac, l’ex prigioniero scozzese Stevenson e la giovane marchesa Cristina Frascati, in una missione nei segreti della Milano napoleonica dove dietro i salotti mondani e letterari si nasconde una torbida vicenda di amori proibiti e di innocenze violate.

L'AUTORE

imageLuca Gandolfi è nato nel 1969 a Milano, dove vive. Ha curato opere su Ernest Hemingway, su Thomas Gray e sull’Europa del XVIII secolo. Appassionato collezionista di libri antichi, in particolare di letteratura popolare del primo romanticismo, dal 1994 tiene cicli di conferenze letterarie presso librerie e associazioni culturali.

(a cura Mimma Zuffi)

LA NOTIZIA

A MILANO 38 PANNELLI SALVACICLISTI

http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/03/26/foto/sui_pannelli_messaggi_salvaciclisti-32223641/1/?ref=HRESS-5

In tempi di area C, traffico limitato e benzina a quota 2 euro

il manuale per chi vuole usare il mezzo di trasporto

più semplice, veloce e conveniente che c’è:

LA BICICLETTA

La prima vera invenzione: la ruota

L’invenzione per la primavera: le due ruote

image

Il nuovo libro della collana nata dall’incontro di

Ponte alle Grazie e Altreconomia Edizioni:

manualMente

ILARIA SESANA

La manutenzione della bicicletta

e del ciclista di città

Con i disegni di Niccolò Barbiero

image

Ponte alle Grazie-Altreconomia Edizioni, pagg. 138 – € 9,00

IL LIBRO

Sarà un colpo di pedale che ci salverà. Da cosa? Da tutto: dalla crisi, dall’obesità, dall’inquinamento, dal cattivo umore, dalla pigrizia. E allora, presto, inforchiamo le biciclette e impariamo a usarle nel modo migliore possibile: se è ormai innegabile che la bicicletta è il mezzo di trasporto del futuro perché è economico e ecologico, è vero che ci deve garantire la massima sicurezza. Quindi manutenzione del mezzo e di noi stessi. E poi, non va dimenticato il piacere straordinario e terapeutico del fare le cose con le proprie mani: rilassa, rende più intelligenti, più in forma e meno poveri. E libera da molte schiavitù: l’automobile, il bollo, l’assicurazione, il costo del petrolio, le multe, il parcheggio che non si trova.

Il vademecum del ciclista di città: dalla scelta della bici giusta all’abbigliamento, dagli interventi di manutenzione ai consigli per le riparazioni più comuni, con i disegni di Niccolò Barbiero e le esperienze dei cicloamatori in Italia:

image

· Negozi, usato di qualità, tipologie di bici

· Gli attrezzi essenziali e i materiali di base

· Le riparazioni passo per passo

· Le ciclofficine resistenti in dieci città italiane

· Mascherina, casco, abbigliamento, accessori

· Evitare gli infortuni

· I diritti dei ciclisti sulla strada

· Il turismo responsabile

· I siti e i blog sul tema

Per sciogliere i muscoli dopo una giornata davanti al pc. Per rilassarsi e mantenersi in forma. Per rendere la città un posto un po’ più vivibile. Per recuperare il piacere di fare le cose con le mani: individuare un problema, capirne le cause, sporcarsi le mani e trovare una soluzione.

image

L’AUTRICE

Ilaria Sesana Nata a Como nel 1981, vive a Milano da tre anni. Una delle prime cose che ha portato con sé, durante il trasloco, è stata la sua mountain bike. Ha perso il conto dei chilometri macinati in questi anni di ciclismo urbano. Lavora come giornalista dal 2008 e in questi anni si è occupata prevalentemente di inchieste e approfondimenti di attualità legati al sociale, con un occhio  particolare per i temi dell’immigrazione. Ha sempre cercato di mettere al centro dei suoi articoli le persone che ha incontrato, dando voce alle loro storie, al loro vissuto. Scrive per Terre di mezzo, Popoli, l’agenzia Redattore sociale, l’Avvenire, SportWeek ma le piace anche sperimentare nuovi mezzi di narrazione, come il documentario sonoro e il videoreportage.

(a cura di Mimma Zuffi)

Kamala Nair

UNA CASA DI PETALI ROSSI

image

Editrice Nord - Narrativa - pagg. 384 - € 16,60

Titolo originale: The Girls in the Garden

IL LIBRO

È mattina presto quando Rakhee esce di casa, diretta all’aeroporto. Dietro di sé, lascia un uomo addormentato, un anello di fidanzamento e una lunga lettera. Ma soprattutto lascia un segreto. Un segreto che lei e la sua famiglia hanno custodito per anni. Un segreto che sembrava ormai sepolto sotto la polvere del tempo.

Il segreto di Rakhee ha radici lontane ed è legato all’estate del suo primo viaggio in India, a un mondo illuminato da un sole accecante oppure annerito da cortine di pioggia, a una vecchia casa quasi troppo grande da esplorare, a cibi intensamente saporiti e colorati, a zie vestite con sari sgargianti, a cugine chiassose e ficcanaso, e a un giardino lussureggiante, nascosto dietro un alto muro di cinta… Allora Rakhee era troppo giovane per sopportare il peso della sua scoperta, ma non è mai riuscita a dimenticarla e adesso, proprio mentre la vita le regala promesse di gioia, comprende che è arrivato il momento di dire la verità, anche se ciò significa perdere tutto, compreso l’amore. Tocca a lei abbattere le mura di quel giardino che la sua famiglia ha così caparbiamente difeso. Tocca a lei trovare la chiave per aprire la casa di petali rossi…

Come un prisma che riflette i colori, gli odori e i sapori delle emozioni, questo sorprendente romanzo dispiega le infinite sfumature dei sentimenti umani e le ricompone nella storia di Rakhee, per rivelare come sia sempre possibile spezzare le catene del passato e aprirsi con slancio a ciò che il futuro può offrire.

L'AUTRICE

imageKamala Nair è nata a Londra, ma ha vissuto fin da piccolissima negli Stati Uniti. Dopo essersi laureata presso il prestigioso Wellsley College, è tornata in Europa per proseguire gli studi, prima a Oxford, poi al Trinity College di Dublino, dove ha conseguito un master in Scrittura creativa. Attualmente vive a New York.

«Un debutto incantevole che resta impresso nel cuore dei lettori.»

Publishers Weekly

«Kamala Nair tocca con maestria le nostre corde più intime e parla di amore e di amicizia con sensibilità unica.»

Booklist

«Leggere Una casa di petali rossi è un’esperienza indimenticabile: le protagoniste – con i loro errori, i loro rimpianti, le loro paure e i loro segreti - lasciano il segno.»

ELLE.com

«Kamala Nair scrive con grande eleganza:

il suo romanzo sedurrà chiunque avrà il piacere di leggerlo.»

Kirkus Reviews

«I colpi di scena e i segreti che costellano la trama

catturano subito il lettore, e gli eventi vissuti dai personaggi

provocano una cascata di emozioni.»

Library Journal

«Destinato a diventare un classico.»

Philadelphia Inquirer

(a cura di Mimma Zuffi)

Un romanzo sorprendente con un finale dove la ruvida accettazione della propria sconfitta non ha nulla da invidiare all'eroismo.

Il professore non torna a cena
di

Alessio Dimartino

image

Giulio Perrone Editore - pagg. 325 - € 15,00

IL LIBRO

Ha ragione il Professore. La verità non giova né a chi la dice né a chi l’ascolta. Gioverà, forse, a chi nascerà dopo. Ammesso che la verità non sia solo un’interpretazione differente della grossa menzogna che ci serve come scusa per non impazzire

Io sono un’anomalia per la generazione a cui appartengo. Io sono un mostro. Ho un contratto a tempo indeterminato. Quattordici mensilità. Ferie e malattie pagate. Contributi previdenziali regolarmente versati. Io, se diventerò vecchio, avrò un letto di proprietà nel quale pisciarmi addosso senza dovere spiegazioni a chicchessia. Il letto è mio e lo piscio io. Ci potrò pure morire, in quel letto. Risparmiandomi espressioni da ciabatta bagnata di infermiere in menopausa precoce e sermoni di preti alcolizzati. Morire soli. Morire a casa propria.

Un privilegio che il novanta per cento dei cristi della generazione cui appartengo non avrà mai.
Io sono un’anomalia per la generazione cui appartengo e sono un mostro.

(Questo è l'inizio de "Il professore non torna a cena").

Sergio vive in Italia, a Roma. Quartiere San Lorenzo. Ha trent’anni, un lavoro molto ben retribuito, una fidanzata, una bella auto, una famiglia. Ciò che la maggioranza dei suoi coetanei non possono neanche lontanamente desiderare. Un giorno la vita di Sergio semplicemente cede, qualcosa si spezza, esplode. Sotto il peso di estenuanti e continui compromessi ai quali deve sottostare per continuare a lavorare. Un giorno Sergio manda all’aria tutto, si rifiuta di continuare ad accettare le logiche meschine che fino a quel momento gli hanno permesso una vita facile e senza preoccupazioni. La nausea per se stesso e per ciò che fa diventa semplicemente insopportabile, valica il limite della sua stessa dignità.
Parallela alla vita di Sergio scorre quella della Rossa. La giovane donna è un’estremista di sinistra entrata in clandestinità. Militante di una cellula armata combattente che progetta l’eliminazione di un noto professore di Economia, collaboratore del Governo, che sta rivoluzionando - con le sue teorie - il mercato del lavoro e le dinamiche della contrattualità nazionale. La città è Bologna. La Rossa deve pedinare il soggetto. Appostamenti estenuanti, camuffamenti, invisibilità, mira, turni di vigilanza interminabili. La vita della Rossa, come quella di Sergio, un giorno si spezza, cede, inizia a vacillare. Si aprono crepe nella marmorea durezza di una coscienza che la politicizzazione esasperata ha cercato di rendere impenetrabile. Come per Sergio, la coscienza apre una breccia. E da quella breccia si vede un baratro che chiede all’individuo di scegliere. Chiede un’azione.
Il professore non torna a cena è un romanzo complesso, in cui il crescente e insopprimibile disagio morale fa da contraltare ad altrettante inevitabili assunzioni di responsabilità di ordine pratico. Un romanzo in cui anche la riscoperta di una sopita indole artistica rimane ambigua e non redime e i personaggi corrono sul crinale che divide la possibilità del libero arbitrio dall’ineluttabilità tragica e grottesca del destino umano.

Ma si può davvero combattere l’ingiustizia dandosi una struttura speculare a chi dell’ingiustizia fa il proprio vessillo? Cioè, in sostanza: si può combattere il crimine con il crimine? È un dubbio rimasto sottotraccia nella coscienza della Rossa, in tutti questi anni. Scorrendo invisibile e inascoltato come un torrente carsico. Poi, d’improvviso, ha trovato uno sbocco. Un buco nella terra che l’ha rivelato al cielo. Ed è iniziato, o meglio è tornato, il tormento. Un guerriero non può provare tormento verso le azioni che compie, i pensieri che pensa. O meglio, può, ma deve dominarlo. Trasformarlo da impedimento in affluente. Lei, la Rossa, ci ha provato. C...o se ci ha provato!

L'AUTORE

imageAlessio Dimartino è nato a Roma dove vive tra il lusco e il brusco. Ha pubblicato il suo primo romanzo, Tutti vivemmo a stento nel 2010. Questa sua seconda opera è veramente convincente.

(a cura di Mimma Zuffi)

Un meraviglioso e fiabesco inno alla natura; un omaggio alla parte più autentica e gioiosa della vita, al desiderio di libertà e avventura che vive in tutti i ragazzi.

 

DAI PRODUTTORI DI FAIRY OAK

UNA NUOVA SAGA VISIONARIA ED EPICA

OSSIDEA

LA CITTÀ DEL CIELO

di

TIM BRUNO

image

Salani Editore - 288 pagine - € 14,90

Illustrazioni di Claudio Prati

Progetto artistico di Tim Bruno

Sovracoperta e illustrazioni di Claudio Prati

IL LIBRO

Un elfo ferito, una parola sconosciuta, una moneta d’argento, un corno di viaggio. “Eoghim dehem Etheria vie’hin. Ossidea nex’hen persi’hor. Kahòs harmas irgùham!”

Con queste parole incomprensibili, David Dream riceve il testimone di una missione disperata; è l’inizio di un viaggio fantastico in un mondo sconosciuto. Il “principe degli uomini” è giovane, è debole, è solo; riuscirà ad attraversare la Terra di Arcon e raggiungere la Città del Cielo?

Alla vigilia del suo dodicesimo compleanno, David Dream riceve la lettera che cambierà per sempre la sua giovane vita. Seguendo le indicazioni contenute nel messaggio, il ragazzo trova la porta nel «tempo che si è fermato» e apre il libro incompiuto. Improvvisamente una creatura fantastica, ferita e sofferente, irrompe nella sua camera attraverso un varco di luce. Pronunciando le parole incomprensibili di una lingua scono­sciuta, passa al giovane il testimone di una missione disperata. Il ragazzo suona il taharan, il corno magico, e viene proiettato in un luogo miste­rioso e selvaggio: la Terra di Arcon. David dovrà intraprendere un lungo viaggio per raggiungere la Città del Cielo e salvare il regno degli elfi dal sanguinario esercito di Kahòs; ma un segreto terribile accompagna il giovane della razza degli uomini.

GLI AUTORI

Tim Bruno è uno scrittore europeo nato nel 1966. Quando è ancora un bambino, i suoi genitori decidono di trasferirsi in campagna; Tim e la sorella crescono nel verde dei prati e degli alberi, sviluppando una straordinaria passione per gli animali e per la natura. La stessa passione spinge il giovane Bruno a frequentare gli studi universitari e a laurearsi in Scienze Biologiche. Dopo l’università Tim si dedica alla biologia marina e allo studio dei cetacei; i risultati delle sue ricerche vengono pubblicati sulle più importanti riviste internazionali.

Parallelamente all’attività scientifica Tim Bruno coltiva la passione per la scrittura e la letteratura fantastica. Nel 2004 inizia a collaborare con Elisabetta Gnone alla fortunata serie di Fairy Oak. Questa importante esperienza lo stimola a concepire una saga fantasy dove la natura abbia un ruolo vitale: OSSIDEA. Il progetto inizia nel 2008 e continua nei 3 anni successivi. Tim Bruno vuole conciliare l’originale passione del bambino per la natura con il rigore dello scienziato; i suoi mondi fantastici devono emergere dalle pagine vividi e veri. Nasce così la Terra di Arcon, il regno degli elfi e dei giganti, dei gurblù e dei kahuri, un universo ricco di magia e avventura, miracolosamente sospeso tra fantasia e realtà.

Claudio Prati é nato a Kitzbuhel (Austria) il 23 maggio del 1969 e vive in una località marittima nella provincia di Genova. Appassionato sin da ragazzo nell’arte del disegno, nel 1990 si trasferisce a Roma dove frequenta l’Istituto Europeo di Design e l’Istituto di Comunicazione e Immagine dove si diploma ed affina l’arte e le varie tecniche dell’illustrazione. Ispirato da sempre da artisti come Norman Rockwell, J.W. Waterhouse e Caspar David Friedrich, la sua continua crescita in campo artistico trova sfogo spaziando attraverso le più disparate tecniche e discipline artistiche, dai dipinti con tecniche tradizionali agli acquerelli fino al digitale. I suoi lavori spaziano dalle opere pittoriche per collezioni private ai trompe l’oeil in edifici storici fino alla creazione di logotipi ed al design per siti web. Nel campo dell’editoria collabora con case editrici nazionali e internazionali nella realizzazione di lavori a carattere prevalentemente scientifico, naturalistico e storico. Dal maggio del 2010 collabora con la Bombus per la saga di Ossidea.

2 commenti:

  1. Brava, vedo che hai messo anche un libro per ragazzi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. In futuro cercherò di mettere libri che catturino l'attenzione dei ragazzi.
      Mimma

      Elimina