Cieli di Parole

Rivista di scrittura, cinema, TV e tutto quanto fa cultura

20 aprile 2012

Mississippi Mud Pie – The Help

a cura di Sabrina Lento

clip_image002

 

Film hollywoodiano di buoni sentimenti diviso tra dramma e commedia.

Mississipi anni '60, vestiti a palloncino, capelli cotonati, gelatine colorate servite in eleganti piatti di ceramica durante i charity party e sandwich per i tè pomeridiani. Tutto perfetto grazie a loro, le “Mamy” o, come suggerisce il titolo del film, “The help” l' “Aiuto” in casa, aiuto di quelle perfette donne (da pubblicità), mogli dai binchissimi denti negli anni '60 nel sud degli USA.

Divise blu con grembiuli bianchi, capelli raccolti perfette tate per la prole e eccellenti cuoche... un unico difetto, il colore della pelle.

The Help si inserisce a pieno titolo nell'elenco dei film buonisti e commoventi hollywoodiani, quasi un film didattico disneyano. Ma anche un film che fa riflettere, commuove senza esagerare, sdrammatizzando grazie all'abilità interpretativa di un cast prettamente femminile con attrici di gran livello, in cui spiccano le candidate ai premi Oscar Viola Davis e Jessica Chastain, rispettivamente miglior attrice protagonista e non protagonista per gli Academy 2012 e il premio Oscar come miglior attrice non protagonista alla vulcanica Octavia Spencer.

 

Attraverso le differenze della vita di tutti i giorni, dalla cucina al rapporto con i figli, il regista Tate Taylor sottolinea con maestria la differenza tra bianchi e neri già denunciata in molte pellicole. Una differenza non solo nel colore della pella ma una differenza di classe sociale, di religione, di umanità nel senso più profondo del termine quindi di carità e tolleranza per il prossimo chiunque esso sia.

Perfetto emblema delle differenze è il cibo a cui viene data enorme importanza nel film: fredde gelatine colorate, in tinta con il rosa pastello della casa dei bianchi, si contrappongono al caldo e generoso cibo della baracche dei neri, in cui il pollo fritto fa da padrone.

Le ricette delle domestiche nere rappresentano anche un ritorno al “soul food”, come dice il regista stesso: il cibo dei neri d'america rispecchia l'anima della musica nera, la musica “soul” appunto del sud degli stati uniti nel secondo dopoguerra.

“Dopo venti minuti dall'inizio del film viene voglia di pollo fritto” ha dichiarato il regista che è anche sceneggiatore del film. “Suggerirei agli spettatori di mangiare prima di andare a vedere il film perché gli verrà un bell’appetito. Pollo fritto, torte e crostate. Ottime crostate” continua Tate Taylor.

Tratto dal romanzo d’esordio di Kathryn Stockett, al primo posto della classifica del New York Times, ha indotto molti lettori a cimentarsi in cucina per riprodurre le succulente ricette; pare che a breve uscirà un volume dedicato interamente alla cucina soul. Lo attendiamo con impazienza anche noi!

Per l'importanza che viene data al cibo nel film, che viene utilizzato come arma di vendetta e allo stesso tempo come momento di unione (Minny Jackson prorompente cameriera nera infatti pazientemente insegnerà alla bianchissima Celia Foote a cucinare per conquistare il marito) grande attenzione è stata dedicata alla scelta dei piatti e al rispettarne una certa autenticità. Come spiega il trovarobe del film, Chris Ubick: “In un certo senso, per quanto riguarda il cibo, lo scopo era di creare un’era più che una location, ossia il modo in cui la gente cucinava a quei tempi. Abbiamo lavorato assieme a tre chef: Martha Foose, autrice di libri di ricette, oltre che una signora straordinaria; Lee Ann Fleming, che è una chef del luogo, anche lei scrive di libri di ricette e si occupa di scrivere una rubrica nel quotidiano locale; e un’altra chef del luogo, di nome Mary Hoover”.

Un assagio dei sapori del sud tratti dal film:

Fried Chicken (Pollo Fritto) cucinato utilizzando rigorosamente del grasso vegetale per la frittura. Per ottenere lo stesso delizioso effetto croccante, potete marinare il pollo nel latte.

Il Gumbo uno stufato, che viene preparato con la carne oppure con i frutti di mare; ingredienti di base rimangono il sedano, la cipolla e il peperone.

Il Grits (porridge di Mais) la cui base è il mais e in genere è accompagnato da burro e latte.

Il Cornbread (Focaccia di Granturco) è un termine che si usa per definire ogni tipo di pane e focaccia

Il Peach cobbler è un delizioso dessert molto calorico, pieno di burro

E ancora: Upside Down Pudding, Uova alla Diavola, Meringa al Limone (lasiamo a voi scoprirne il contenuto)

Mississippi Mud Pie

Ingredienti (per 6 persone)

Per la crema:

200g cioccolata fondente
125g di burro
3 uova
1 cucchiaino di estratto di caffe
150ml panna liquida
175g zucchero di canna

Per la base:

250g farina 00
125g burro freddo
2-3 cucchiaini di acqua fredda

Preparazione

Per la base:

Lavorare il burro e la farina con la punta delle dita fino ad ottenere un impasto simile al pangrattato. Mischiare lentamente con l’acqua fredda fino a che l’impasto non inizia ad amalgamarsi e si ottiene una pasta soffice. Mettere in frigorifero per 30 minuti (o il tempo per riraffreddare il burro). Stendete la pasta in uno stampo a cerniera di 22 cm, precedentemente imburrato, tenendola sollevata lungo il bordo, bucherellatela, coprite con carta da forno e legumi secchi (in modo che non facciano gonfiare la pasta mentre cuoce) e fate cuocere a 180° per 20 minuti. Poi fate raffreddare
Per la crema:

Fate a pezzetti la cioccolata e mettetela in un pentolino assieme al burro e all’estratto di caffè. Scaldare lentamente e girare di tanto in tanto, fino al completo scioglimento. Rimuovere dal fuoco e lasciare raffreddare. Sbattere le uova e aggiungere il composto di cioccolata ottenuto, mischiando anche la panna e lo zucchero. Amalgamare bene.Versare il composto cremoso sulla base di pasta e cuocere in forno a 190°C /per 30 -35 minuti. Una volta pronto, lasciare raffreddare.

Crema alternativa:

Portate ad ebollizione 1.5 dl di panna e 1.5 dl di latte incorporandovi 200 g di cioccolato fondente e due uova precedentemente sbattute. Versate la crema sulla base e rimettete in forno a 180° per 15 minuti. Servite le fette di torta con un cucchiaio di panna fresca montata.

Scheda del film

Titolo originale: The Help

Interpreti: Emma Stone, Bryce Dallas Howard, Viola Davis e Octavia Spencer.

Nazione: Stati Uniti

Genere: Commedia drammatica

Durata: 146 min

Anno di produzione: 2011

Regia: Tate Taylor

Nessun commento:

Posta un commento