Cieli di Parole

Rivista di scrittura, cinema, TV e tutto quanto fa cultura

29 luglio 2011

Cieli di Parole: nuovi traguardi, nuove sfide

 
Di Fabio Fox Gariani
estate
Luglio è ormai agli sgoccioli. Agosto incombe, nel senso letterale del termine. Il tempo macina e CIELI DI PAROLE si prende una doverosa pausa (non di riflessione, bensì di meritato riposo). Sembra ieri, l’ottobre del 2010 quando abbiamo iniziato di gran lena a muovere i nostri passi online, ponendoci obiettivi e linee editoriali che nell’arco di questo scoppiettante 2011 hanno dato frutti e risultati entusiasmanti per tutta la redazione. Per chi scrive, al “timone virtuale” di questo vascello, è un onore e un piacere aver composto un team così dinamico, unico.
Nuovi traguardi, nuove sfide dunque. Tempo di bilanci.

25 luglio 2011

Intervista Andrea Mucciolo

A cura di Luca Romani

clip_image002

Copertina del libro di Andrea Mucciolo

 

Come è stato dibattuto nella nostra puntata andata in onda su Radio dei Navigli, dedicata agli scrittori emergenti, la strada per chi vuole pubblicare un libro – da esordiente – in Italia è irta di ostacoli.

Ho da poco letto ‘Come pubblicare un libro’ di Andrea Mucciolo, edito da Eremon Edizioni nel 2010, e ritengo che sia un’ottima base da cui dovrebbe partire un qualsiasi scrittore esordiente italiano.

Scrittore, poeta, ed editor, Andrea Mucciolo è anche fondatore del portale Galassia Arte - www.galassiaarte.it - che a partire dal 2007 è diventato un importante punto di riferimento per gli appassionati di scrittura, narrativa e poesia.

22 luglio 2011

Angelology–Danielle Trussoni

(a cura di Mimma Zuffi)

UN ROMANZO CADUTO DAL CIELO

Danielle Trussoni

ANGELOLOGY

In libreria 26 maggio 2011

clip_image002

titolo originale: Angelology

categoria: Narrativa

pagine: 506 - prezzo: € 18,60

sito italiano: http://www.angelology.it/

Editrice Nord

Quando il padre l’aveva affidata alle suore francescane del convento di St. Rose, vicino a New York, Evangeline aveva soltanto dodici anni. In quella pace operosa, la bambina è diventata donna e ha poi scelto di prendere i voti. Adesso si occupa della biblioteca del convento, che ospita un’eccezionale collezione d’immagini angeliche. Ma, proprio in quel luogo apparentemente così lontano dai turbamenti del mondo, Evangeline scopre alcune lettere, spedite negli anni ’40 dall’ereditiera Abigail Rockefeller a una suora del St. Rose: in esse vengono citati una misteriosa spedizione nella Gola del Diavolo, in Bulgaria, e il ritrovamento di un cadavere perfettamente conservato. Il cadavere di un angelo. Per Evangeline, quelle lettere sono il primo tassello di una storia che affonda le sue radici nella notte dei tempi: la storia degli angeli che hanno tradito Dio e della malvagità che è scesa sulla Terra con un battito d’ali; la storia dei Nefilim, le creature generate dall’unione tra gli angeli ribelli e i mortali; la storia degli angelologi, un gruppo di studiosi che, da generazioni, si tramandano il segreto dell’esistenza dei Nefilim e combattono contro di loro. E, soprattutto, la storia di uno strumento musicale di origine divina e dai poteri straordinari, uno strumento andato perduto e che ora Evangeline ha il compito di recuperare, prima che lo facciano i Nefilim. Perché la storia degli angelologi è anche la sua storia, e la loro missione è la sua missione. Perché il destino dell’umanità è nelle sue mani.

18 luglio 2011

BLOCCO E, CASSA 562

Di Fabio Fox Gariani

Scarica Blocco E, Cassa 562.pdf

Introduzione di Angela Langone

Blocco E color copia

Cosa c'è di più spaventoso di un oscuro sottoscala dove vengono conservati in casse sigillate segreti inquietanti, come quello del professor Abbot, morto in circostanze misteriose durante una spedizione archeologica alla fine degli anni Venti?

La vita tranquilla del mite e pragmatico Eric Dexter, capo archivista alla John Brown University di Providence, è destinata a essere sconvolta nel momento stesso in cui entra nel Blocco E, vero protagonista di questo racconto, come il titolo stesso suggerisce, e mette mano alla cassa 562 e al suo terrificante contenuto.

Una storia dell'orrore di ambientazione tetra, che scorre lenta fino al momento in cui irrompe in scena, con una violenza che si percepisce accecante come uno squarcio di luce nella notte, la Byakhee, la creatura demoniaca, orrenda eppure affascinante, che attrae a sé con tutto il fascino del male.

A cui, forse, nemmeno voi saprete resistere.

Preparatevi per la paura.

15 luglio 2011

Generazione Harry Potter

A cura di Giulia De Nichilo

“Su di lui scriveranno volumi, tutti i bambini del mondo conosceranno il suo nome!”

Prof.ssa McGranitt

Da Harry Potter e la pietra filosofale

Harry Potter_Cover

I LIBRI

Era l’ormai lontano Natale del 1999 quando, tra i vari pacchetti adagiati sotto l’albero, trovai Harry Potter e la pietra filosofale. Della saga ne avevo sentito parlare molto bene; era già uscito il secondo volume, ma le copie di entrambi erano andate letteralmente a ruba. L’opinione generale dopo l’uscita del primo libro asseriva che era per bambini. La copertina, i disegni all’interno e lo stile erano più adatti a loro che non agli adulti o ai ragazzi ma, nonostante ciò, il successo che circondava i libri della Rowling era già strepitoso; solo il primo volume aveva venduto nel mondo 120 milioni di copie.

13 luglio 2011

Assassinio di lunedì - Dan Turèll

Di Francesca Altobelli

clip_image001

Editore Iperborea – 203 pagine – 15.50 Euro

 

Nella scia dei noir più classici, l’incipit efficacissimo “Era una sera maledetta” fa immediatamente presagire l’atmosfera che respireremo in tutto il romanzo ed è il preludio all’incalzante descrizione del contesto e del clima in cui si muove il personaggio nonché dell’àmbito in cui avverrà il primo degli omicidi della storia. L’Io narrante, protagonista di tutto il romanzo, è un giornalista di cui, stranamente, non conosceremo mai il nome, ma del quale, al contrario, ben si comprende lo stato d’animo tormentato: un’irresistibile e quasi inconscia attrazione per il torbido cui si contrappone la necessità di trovare chiarezza, ordine e pulizia laddove è quasi impossibile scovarne traccia.

12 luglio 2011

XLV FESTIVAL TEATRALE DI BORGIO VEREZZI 2011

dedicato a Genova e alla Liguria

di Sandra Romanelli

(con la collaborazione editoriale di Mimma Zuffi e Marilou Ceria)

clip_image002

 

Annoverato tra i “BORGHI PIU’ BELLI D’ITALIA” e, dal 2009, anche tra le “PERLE DELLA LIGURIA”, Verezzi è un piccolo gioiello costituito da 4 borgate “saracene”: Crosa, Roccaro, Poggio e Piazza, le cui costruzioni in pietra rosa sembrano perle incastonate in un panorama di roccia e di mare, e caratterizzato dalle famose crêuze – i tipici vicoli liguri piccoli e stretti impreziositi da archi – e tanto care a Fabrizio De André.

11 luglio 2011

La caccia di Salomon Klein–Massimo Lomonaco

(a cura di Mimma Zuffi)

clip_image002

LA CACCIA DI SALOMON KLEIN

di

MASSIMO LOMONACO

Mursia Editore, pagg. 488, € 18,00

La Caccia di Salomon Klein di Massimo Lomonaco, il romanzo pubblicato da Mursia su una delle pagine più segrete della storia di Israele, il piano voluto da Hitler per sterminare gli ebrei in Palestina, è in via di traduzione dalla casa editrice di Tel Aviv Penn Publishing che a breve lo distribuirà nelle librerie israeliane.

Il libro, finalista nella Sezione Ragazzi della XI edizione del premio ADEI WIZO, l’Associazione delle donne ebree d’Italia, è stato presentato a Roma il 24 maggio,  presso la sede dell’Associazione, in viale Trastevere, 20.

07 luglio 2011

Rien ne va plus–Roberto Negro

A cura di Lea Miniutti

clip_image002

Fratelli Frilli Editori - Tascabili pp.165, €10,50

È nell’arco di poche settimane che si consuma il dramma legato all’ultima indagine del commissario Scichilone, la più impegnativa della sua carriera. Con la mente assorbita dall’ombra incombente di una diagnosi che suona come un’inappellabile sentenza, la posta in gioco sale vertiginosamente, nel momento in cui una morte da eroe diventa la scelta – conscia o inconscia che sia – più ovvia.

In uno scenario che restituisce al lettore atmosfere d’altri tempi, Roberto Negro ci racconta una storia ambientata in quel lembo di Liguria che va da Sanremo a Monte Carlo.

06 luglio 2011

X-Men - L'inizio. Poteri e mutanti per tutti i gusti

 

Di Fabio Fox Gariani

 

La pace non è mai stata un'opzione.” Lapidario come sempre, l’oscura figura di Magneto ci illumina e introduce nel mondo dei Mutanti, uomini e donne con un destino formidabile da sopportare sulle spalle, volenti o nolenti, in bilico sul precipizio della luce e delle tenebre. Ed è un mondo, quest’ultimo, che tutti noi possiamo ammirare, estasiati e preoccupati al tempo stesso, grazie alla magistrale regia di Matthew Vaughn nell’ultimo film, X-Men-L’inizio (X-Men-First Class) da giugno nelle sale italiane. Un prequel adrenalinico che affonda le radici nei ruggenti e politici primi anni Sessanta. Quando tutto ha avuto origine, quando due uomini, Xavier e Magneto, una volta amici si giurarono guerra reciproca negli anni a venire. E la Terra intera tremò…

 

05 luglio 2011

Transformers 3. Il lato oscuro della luna…

 

Di Fabio Fox Gariani

Quarant’anni di segreti.. Un silenzio eterno, quello della superficie lunare, dei suoi crateri polverosi e riarsi dalle radiazioni del sole. Una data, il 20 luglio 1969. E gli uomini, due astronauti che hanno cambiato la storia del mondo con il primo sbarco sulla Luna. Un segreto, addormentato da tempi immemori, custodito dentro a un relitto alieno schiantatosi sul nostro satellite naturale. Questi e altri ancora sono gli elementi dell’incipit che avvia il terzo, conclusivo capitolo della saga dei Transforners. Diretto da Michael Bay con la sceneggiatura di Eheren Kruger stretta nelle sue mani, Transformers 3 da poco nelle sale italiane (anche in 3D), ci porterà a vivere a fianco del giovane Sam Witwicky (l’attore Shia LaBeouf) e la bionda fascinosa Carly Miller (la modella e attrice Rosie Huntington-Whiteley), uno dei capitoli più entusiasmanti, rumorosi e adrenalinici della saga degli Autobot, ammirando le gesta del robot Optimus Prime e del suo malvagio antagonista, Megatron.

 

04 luglio 2011

Rockriminal- Sergio Gilles Lacavalla

(a cura di Mimma Zuffi)

Rockriminal

Murder ballads. Storie di rock balordo e maledetto, nel saggio di Sergio Gilles Lacavalla

Da Sid Vicious a Johnny Cash, il racconto senza censura di vite maledette

Coniglio Editore

Pagine 512

€ 24,00

Rockriminal. Murder ballads. Storie di rock balordo e maledetto di Sergio Gilles Lacavalla è una lunga parata di protagonisti del rock, che, nelle loro assurde vicende, rappresentano una storia del rock vista fuori dai riflettori e nella sua lunga ombra. Una storia che, come dice lo scrittore di noir Massimo Carlotto che ha scritto la prefazione al libro, è “una storia collettiva sconvolgente. Una sequela di drammi umani in cui la droga scava voragini in esistenze già precarie come un trapano nelle mani di un serial killer. In Rockriminal si parla molto di sesso, quasi sempre abbinato alla droga. Cronaca pura e dura”, tra perdizione, morte, dannazione, martirio, pietà e una certa santità.

01 luglio 2011

Japan Horror: registi del terrore dal Sol Levante

 

Di Fabio Fox Gariani

Ci siamo. Dopo lunga meditazione e gestazione, abbiamo sganciato gli ormeggi, issato le vele del vascello CIELI DI PAROLE, guardato verso l’orizzonte ignoto spingendoci nel “mare di sangue”. E’ con profonda soddisfazione che da oggi e per i mesi futuri a partire dal prossimo autunno, diamo il via a una serie di saggi e retrospettive esaustivi dedicati espressamente a registi, sceneggiatori, scrittori e disegnatori asiatici (Giappone, Corea, Cina, Thailandia, Indonesia, Vietnam, ecc) che hanno fatto storia e che, a oggi mentre scriviamo, rappresentano solidi punti di riferimento per le nuove generazioni di Autori e Filmmakers occidentali, Italia inclusa. Per il sottoscritto, impegnato in questi ultimi dieci anni nella scrittura di sceneggiature e nella regia per produzioni di corti e mediometraggi horror a fianco di colleghi giapponesi è un vero piacere poter tracciare il “territorio d’ombre” composto dai volti più importanti del Sol Levante, registi e sceneggiatori che hanno influenzato con le loro opere, premiate in Festival internazionali, il modo di scrivere e dirigere film e short movie dedicati al genere horror e del soprannaturale. Un esempio? Basti pensare alla saga di Ring nata dalla mente del grande Hideo Nakata (quello nipponico, non il remake americano) o l’inquietante saga di Ju On-The Grudge dell’altrettanto geniale Takashi Shimizu: le tessere del mosaico si compongono da sole spinte da una forza invisibile, misteriosa. Averli incontrati di persona, parlargli, è stato come scoperchiare il vaso di Pandora: non puoi più richiuderlo e tutto ciò che sta dentro entra in te, si innerva nel substrato del conscio e dell’inconscio, spingendoti in quel cosiddetto “territorio d’ombre”. Percorriamo insieme questa strada, scoprendoli, in un faccia a faccia con i Maestri del Terrore giapponese. Di seguito, come omaggio ai nostri lettori, proponiamo un breve videoclip, musica (il brano è Lithium eseguito dalla band degli Evanescence) e foto di scena del celebre remake di Ju-On The Grudge 2 diretto da Takashi Shimuzu, quale doveroso “antipasto” per questo speciale estivo. Buona visione e buona lettura!